Tipologie di trattamento

L’acne è una malattia molto comune che influenza in modo significativo la vita di coloro che ne sono soffrono. Fortunatamente, esistono trattamenti in grado di ridurne i sintomi, migliorando così l’aspetto della pelle e la qualità della vita delle persone affette.

Il trattamento dell’acne si propone di: NIAMS 2006

  • Eliminare i brufoli esistenti
  • Ridurre la formazione di nuovi brufoli
  • Limitare gli effetti collaterali a un livello tollerabile
  • Prevenire le cicatrici quando possibile

Principali tipi di trattamento

Esistono diversi tipi di trattamento per l’acne. Il medico può suggerire farmaci che necessitano di prescrizione medica o farmaci non da prescrizione. La terapia dell’acne dipende dalla gravità della patologia e può includere uno o più dei seguenti: NIAMS 2006

  • Retinoidi topici
  • Perossido di benzoile
  • Combinazioni fisse
  • Antibiotici topici
  • Antibiotici orali
  • Ormoni/antiandrogeni
  • Retinoidi orali (isotretinoina)

Retinoidi topici (retinoidi per uso esterno in caso di acne)

I retinoidi topici sono derivati della vitamina A. Essi hanno capacità analoga di migliorare l’acne, ma tutti possono irritare la pelle, in particolare durante le prime settimane di utilizzo. Possono essere utilizzati come trattamento iniziale e come terapia di mantenimento a lungo termine. Gollnick 2003
Alcuni retinoidi topici possono essere usati in associazione con altri agenti topici (per esempio, combinazioni fisse come adapalene o perossido di benzoile).

Perossido di benzoile (perossidi, anti-acne per uso topico)

Il perossido di benzoile è un antimicrobico, ciò significa che può uccidere i batteri. Nelle persone affette da acne è in grado di uccidere rapidamente ed efficacemente i batteri P. acnes. A differenza di quanto accade con gli antibiotici, i batteri non sono stati in grado di diventare resistenti al perossido di benzoile. È disponibile in diverse formulazioni, ma le forme a maggior concentrazione possono essere più irritanti per la pelle. Gollnick 2003  

Antibiotici topici

Anche gli antibiotici topici sono in grado di uccidere i batteri, incluso P. acnes; possono inoltre ridurre l’infiammazione della pelle. A differenza del perossido di benzoile, l’impiego degli antibiotici è limitato dal rischio di sviluppo di resistenza: i batteri possono diventare immuni o progressivamente resistenti nel corso della terapia. Per ridurre la proliferazione di batteri resistenti, gli antibiotici sono usati per brevi periodi o in combinazione con altri trattamenti. Gollnick 2003

Antibiotici orali

Gli antibiotici orali sono antibatterici e antinfiammatori, ma vengono assunti in pillole o capsule anziché sotto forma di creme o lozioni; sono utilizzati nelle forme più gravi di acne. Gollnick2003

Terapia ormonale/antiandrogeni

Questi trattamenti rappresentano un’opzione per le donne con alterazioni endocrine o acne difficile da curare. Gollnick 2003

Retinoidi orali (retinoidi per il trattamento di acne, isotretinoina)

L’isotretinoina orale agisce sui qauttro fattori coinvolti nella patogenesi dell’acne. Viene utilizzata per i casi più gravi o quando altre terapie causino continue ricadute o non siano in grado di prevenire le cicatrici. Le donne che assumono isotretinoina orale non devono trovarsi in stato interessante all’inizio del trattamento e non possono iniziare una gravidanza durante e fino a un mese dopo l’interruzione della terapia, poiché l’assunzione della sostanza potrebbe comportare alterazioni nel nascituro. Deve essere pertanto seguito un regime contraccettivo rigoroso. Gollnick 2003

Inizio del trattamento dell’acne

I trattamenti per l’acne possono essere molto efficaci nel ridurre i brufoli e migliorare l’aspetto della pelle, ma questo richiede tempo. È naturale volerne vedere subito gli effetti, ma la maggior parte dei trattamenti non avrà un risultato significativo prima di alcune settimane. Questa attesa è spesso frustrante per le persone affette da acne, che potrebbero decidere di sospendere il farmaco prima che questo abbia avuto il tempo di mostrare i suoi effetti sui sintomi. Occorre sempre ricordare, quindi, che il trattamento dell’acne richiede tempo e non bisogna scoraggiarsi se non si riscontrano miglioramenti nei primi giorni di terapia. Inoltre, alcuni trattamenti per l’acne nella fase iniziale possono peggiorare i sintomi, ma si tratta di un effetto temporaneo ed essere costanti in genere porterà i miglioramenti dopo le prime settimane. Prima di decidere in merito all’efficacia di un trattamento, è indispensabile seguire sempre la terapia come prescritta dal medico e attendere il tempo necessario affinché il farmaco mostri i suoi effetti. Gollnick 2003, Zaenglein 2008

Trattamento a lungo termine

È importante comprendere che l’acne è una malattia a lungo termine: nella maggior parte delle persone si risolve attorno ai 20 anni; tuttavia, altri porteranno segni e sintomi della malattia per tutta la vita. Ci sono diverse opzioni di trattamento efficaci, ma non esiste una cura definitiva. In alcuni casi i farmaci contro l’acne dovrebbero essere assunti a lungo termine, poiché interrompere il trattamento quando l’acne sta migliorando, può causare il ripresentarsi dei sintomi. Talvolta il medico può prescrivere un trattamento iniziale per mantenere l’acne sotto controllo, seguito da un trattamento a lungo termine per evitare la ricomparsa dei sintomi. In questo caso verrà evitato l'uso di antibiotici per evitare lo sviluppo di resistenze batteriche.

Consigli pratici per seguire il trattamento

Igiene

Una buona igiene riveste un ruolo importante nel trattamento dell’acne, benché intorno a questo aspetto si siano diffusi molti elementi di disinformazione. Va ricordato che l’acne non è causata da scarsa igiene: non esistono prove che la mancanza di lavaggio possa provocare l’acne o, al contrario, che una frequente igiene personale possa migliorare la malattia. Anzi, la pulizia troppo frequente o troppo vigorosa può effettivamente peggiorare le cose aggravando lo stato della pelle. Ciò è particolarmente vero se si utilizzano panni ruvidi o altri materiali per lavarsi. La pratica migliore consiste nel pulire le aree interessate utilizzando solo acqua tiepida e un detergente delicato per non più di due volte al giorno. Gollnick 2003 Inoltre, alcuni trattamenti per combattere l’acne non devono essere usati con detergenti aggressivi o scrub perché possono aumentare l’irritazione. Parlate con il vostro medico dei prodotti per la pelle e dei detergenti da utilizzare prima di iniziare il trattamento con il prodotto che vi è stato prescritto.

Come detto, anche la scelta del detergente è da tenere in considerazione. Sebbene i batteri P. acnes svolgano un ruolo importante, non è stato dimostrato che i saponi etichettati come “antibatterici” possano essere d’aiuto. Questi saponi non influiscono sul P. acnes nei pori (sede dei problemi), ma possono solo eliminare i batteri dalla superficie della pelle. Gollnick 2003

Consigli per la cura della pelle Gollnick 2003, NIAMS 2006

  • Pulire delicatamente la pelle. Utilizzare un detergente delicato al mattino, la sera e dopo attività fisica intensa. Lavare la pelle vigorosamente non aiuta a combattere l’acne, potrebbe anche peggiorare il problema.
  • Talvolta anche la pelle con tendenza acneica può sembrare asciutta (soprattutto al primo utilizzo di farmaci topici come i retinoidi). Utilizzare un leggero idratante non comedogeno può aiutare, ma bisogna evitare i prodotti oleosi o “pesanti” che rischiano di ostruire i pori.
  • Rasatevi con cura. Se vi fate la barba, potete provare sia rasoi elettrici sia rasoi manuali per decidere quale sia meglio per voi. Per i rasoi manuali, usate una lama affilata. È di aiuto ammorbidire la barba con acqua e sapone prima di utilizzare la crema da barba. Rasatevi in modo leggero e solo quando è necessario.
  • Scegliere con cura i vostri trucchi (make-up). Tutti i prodotti cosmetici dovrebbero essere privi di olio. Cercate prodotti che riportino la dicitura “non comedogeno” sull’etichetta. Questo indica che il prodotto non ostruisce i pori.
  • Non esponetevi al sole. Molti medicinali contro l’acne possono rendere più sensibili alle scottature solari.

SUGGERIMENTO UTILE

Tutti i trattamenti topici devono essere distribuiti sull’intera area affetta dall’acne, non applicate il trattamento sui soli punti in cui compaiono i brufoli. Parlate con il vostro medico circa il modo migliore per applicare il farmaco.

ATTENZIONE

Cercate di non toccare la pelle. Se spremete, pizzicate o sollecitate i brufoli, possono restare cicatrici o macchie scure sulla pelle.

Seguici Follow us on twitter Follow us on Linkedin

Responsabilità aziendale

Far crescere una comunità dermatologica responsabile

Impegnati in tutto il mondo

Scopri di più          

Video

Il nostro impegno

 Guarda il video