• Image

Sei qui » Focus sulla pelle » Rosacea

Che cos’è la rosacea?

La rosacea è una malattia infiammatoria cronica che colpisce il viso. È diffusa tra gli individui dalla pelle chiara, soprattutto di origine celtica e nord-europea ed è più comune nelle donne. Le caratteristiche lesioni cutanee (arrossamenti, vasi sanguigni visibili, papule e pustole) compaiono al centro del viso (fronte, naso, guance) in età compresa tra i 20 e i 50 anni. Gli arrossamenti causati da cibi piccanti, alcol, cambiamenti climatici, sole, docce calde ecc. hanno spesso un impatto negativo sulla vita sociale dei pazienti affetti da rosacea. Altri sintomi comuni sono prurito, bruciore, sensibilità della pelle e intolleranza ai cosmetici; in alcuni casi gli occhi possono diventare rossi, secchi e pruriginosi.

Panoramica della malattia

Descrizione

La rosacea è una malattia cutanea comune che esordisce con rossore su guance, naso, mento o fronte. Molti pazienti ritengono che tale arrossamento possa essere scatenato da fattori esterni, quali variazioni di temperatura o determinati alimenti e bevande. La rosacea può svilupparsi anche in seguito a stress e può succedere che venga scambiata per rossore dovuto a imbarazzo. Possono esserne affetti sia gli uomini sia le donne. Tuttavia, se nelle donne sussiste una maggiore probabilità di sviluppare la malattia, negli uomini è maggiore la probabilità che la rosacea assuma forme più gravi.

Le persone affette da rosacea osservano che il rossore inizialmente appare e scompare, ma con il passare del tempo alcune zone del viso possono restare arrossate. Queste aree presentano talvolta vasi sanguigni visibili o piccoli brufoli simili ad acne. Come nell’acne, anche nella rosacea alcuni microrganismi sembrano avere un ruolo nello sviluppo dei sintomi. Tuttavia, è importante sapere che la malattia non è contagiosa e pertanto non può essere trasmessa. Alcune persone con rosacea riferiscono di avere una pelle più sensibile alle irritazioni e di sperimentare sensazioni di bruciore o prurito. Powell 2005

Diagnosi

Non esiste un test specifico per la rosacea e solitamente la diagnosi viene fatta esaminando la pelle. Per porre una diagnosi corretta o escludere altri disturbi, il medico può rivolgere al paziente una serie di domande riguardanti: Powell 2005

  • Genealogia: le persone discendenti da famiglie di origine celtica o nord-europea hanno più probabilità di sviluppare la rosacea
  • Storia familiare: individui con pregressi casi di rosacea in famiglia hanno maggiori probabilità di sviluppare la malattia
  • Farmaci: le reazioni ad alcuni farmaci possono causare sintomi molto simili alla rosacea

Conseguenze emotive

La rosacea può creare problemi che vanno oltre l’arrossamento della pelle: la malattia, infatti, ha anche delle implicazioni emotive. Gli studi hanno dimostrato che i risvolti emotivi della rosacea possono essere molto pesanti. In un sondaggio effettuato dalla National Rosacea Society e che ha incluso oltre 500 persone con rosacea, il 42% ha riferito di sentirsi triste o depresso a causa dell’aspetto della propria pelle. In questo sondaggio, la rosacea è risultata seconda solo all’aumento di peso nella classifica delle caratteristiche fisiche che possono essere motivo di malessere, il che la rende una maggiore fonte di ansia rispetto a molte altre preoccupazioni comuni, come le rughe, il diradamento dei capelli e la cellulite. National Rosacea Society

PUNTI CHIAVE

ASPETTI RILEVANTI RIGUARDO LA ROSACEA

  • La rosacea è una malattia della pelle che può colpire uomini e donne ed è più comune nelle persone di origine celtica o nord-europea.
  • La rosacea si manifesta tipicamente con l’arrossamento della pelle, che in certe situazioni può anche affievolirsi. Tuttavia, nel corso del tempo le zone colpite possono rimanere arrossate, i vasi sanguigni divenire visibili e possono comparire brufoli.
  • Il medico diagnosticherà la rosacea semplicemente esaminando la vostra pelle; per confermare la diagnosi potrebbe porre delle domande riguardo ai vostri antenati, alla vostra storia familiare o a medicinali che state assumendo.
  • La rosacea comporta un notevole carico emotivo e può scatenare ansia.

Cause scatenanti e fattori di rischio

La causa esatta della rosacea non è nota, ma i ricercatori pensano che nel suo sviluppo siano implicati fattori sia genetici sia ambientali. Quasi un terzo delle persone con rosacea ha una storia familiare legata alla malattia, il che suggerisce che la genetica riveste un ruolo importante nella sua comparsa. Gli individui affetti notano che vi sono anche diversi fattori ambientali implicati nell’esordio della rosacea. Alcuni di questi sono elementi presenti nella vita quotidiana, in grado di innescare i sintomi come il rossore al viso. Le cause scatenanti possono essere molto diverse da una persona all’altra ed è importante che ogni paziente sappia riconoscerle e ricordarle per poter essere aiutato nella cura e per ridurre al minimo gli arrossamenti.

I fattori scatenanti che possono causare la rosacea sono: National Rosacea Society

Cause

Pazienti
affetti, %

Esposizione al sole

81

Stress emotivi

79

Acqua calda

75

Vento

57

Allenamento pesante

56

Consumo di alcol

52

Bagni caldi

51

Acqua fredda

46

Cibi piccanti

45

Umidità

44

Riscaldamento in luoghi chiusi

41

Alcuni prodotti per la pelle

41

Bevande calde

36

Determinati cosmetici

27

Farmaci

15

Latticini


8

Dati derivati da un sondaggio non scientifico svolto dalla National Rosacea Society su 1066 pazienti con rosacea.

Sebbene la patologia possa colpire qualsiasi persona, esistono fattori di rischio noti che possono intervenire nella comparsa o meno della rosacea:

Storia familiare

Il 30% dei pazienti con rosacea presenta una storia familiare della malattia. Ciò significa che se in famiglia vi sono casi di rosacea è molto probabile svilupparla.Powell 2005

Carnagione chiara

Le persone con carnagione chiara, in particolare se di discendenza celtica o nord-europea, hanno maggiori probabilità di sviluppare la malattia.Powell 2005

Età

Individui tra i 30 e i 60 anni hanno più probabilità di sviluppare la rosacea, specialmente le donne in menopausa.Mayo Clinic

Arrossamento

Coloro che arrossiscono spesso potrebbero ricevere un’erronea diagnosi di rosacea.Mayo Clinic

 

PER SAPERNE DI PIÙ SULLA ROSACEA, VISITA (ENG):

Questo è un sito dedicato all’informazione di pubblico e pazienti circa le condizioni della pelle e i diversi tipi di trattamento disponibili per far fronte a malattie e problematiche legate all’epidermide. Questo sito non è sostitutivo del consulto medico e può includere discussioni su terapie o opzioni di trattamento che potrebbero non essere disponibili nel Vostro Paese. Vi invitiamo pertanto a utilizzare le informazioni presenti su questo sito per conoscere meglio la Vostra patologia e per poterne discutere meglio con il Vostro medico di fiducia.

Seguici Follow us on twitter Follow us on Linkedin

Responsabilità aziendale

Far crescere una comunità dermatologica responsabile

Impegnati in tutto il mondo

Scopri di più          

Video

Il nostro impegno

 Guarda il video